Notizie

cerca

Simonetta Ferrante La memoria del visibile: segno, colore, ritmo e calligrafia

La mostra al m.a.x. museo di Chiasso (Svizzera) è dedicata a Simonetta Ferrante (Milano, 1930), attiva nell’arco di un vasto periodo professionale e che ha saputo distinguersi per un singolare percorso costantemente volto alla ricerca della memoria del visibile. 

La sua attività inizia con la formazione in graphic design per poi spostarsi verso l’incisione, la pittura, il collage, i libri d’artista e, dagli anni ‘80, l’arte calligrafica. Tali ambiti sono complementari e da intendersi quali fasi di un’unica poetica artistica diretta allo studio del segno, del colore, del ritmo e della scrittura.  

La mostra presenta per la prima volta l’intero percorso artistico di Simonetta Ferrante. Da un canto la sua attività di graphic designer iniziata presso Max Huber, poi con Bob Noorda, poi con Bruno Munari alla Bompiani, in seguito in collaborazione con la grafica svizzera Giovanna Graf con cui apre uno studio, poi con Carlo Pollastrini – la Ferrante si dedicherà intensamente all’attività professionale elaborando un’immagine coordinata che va dallo studio di marchi d’impresa alla modulistica alla comunicazione pubblicitaria per, fra gli altri, i Supermercati Esselunga, Galgano, Fotorex, Elettrocarbonium, Rizzoli, DataControl.
D’altro canto si occupa di grafica artistica e nascono le sue produzioni più singolari: le incisioni con le matrici in rame, zinco e ottone, gli acquarelli, i monotipi, i collage, gli studi di calligrafie e inchiostri, le pitture con tecniche e materiali diversi nel segno dell’astrazione, i libri d’artista.

La mostra gode del patrocinio di Aiap, Associazione italiana design della comunicazione visiva, e del Gruppo Calligrafia Ticino.

È promossa grazie all’archivio di Simonetta Ferrante – ora donato al m.a.x. museo –, all’Aiap, al Centro di Documentazione sul Progetto Grafico di Aiap e agli eredi di Giovanna Graf. 

Per l’occasione Simonetta Ferrante ha realizzato una speciale cartella grafica che si potrà acquistare al m.a.x. museo.

Numerosi gli eventi collaterali.


Inaugurazione:
venerdì 20 maggio 2016, ore 18.30, presso il m.a.x. museo, Chiasso

Periodo espositivo:
sabato 21 maggio – domenica 25 settembre 2016

Chiusura estiva del m.a.x. museo: lunedì 1° agosto – lunedì 22 agosto 2016 compresi

Mostra a cura di: Claudio Cerritelli e Nicoletta Ossanna Cavadini


m.a.x. museo
via Dante Alighieri 6
6830 Chiasso (Svizzera)
t +41 91 695 08 88
info@maxmuseo.ch
http://www.centroculturalechiasso.ch/m-a-x-museo/

martedì – domenica
ore 10.00–12.00
ore 14.00–18.00
lunedì chiuso


(11 mag 2016 )


 

apri

apri

Simonetta Ferrante, “Sovraccoperta del volume La Formula dell’Immortalità”, collage, Edizioni Rizzoli, 1963, 42,8 x 19 cm Centro di Documentazione sul Progetto Grafico di Aiap (Aiap CDPG)

apri

Graphic design Simonetta Ferrante / Bob Noorda, “Cartoncini pubblicitari Farmitalia”, 1959, 23 x 22,5 cm Centro di Documentazione sul Progetto Grafico di Aiap (Aiap CDPG)

apri

Simonetta Ferrante / Bob Noorda, riproduzione fotografica “Pannello per Fiera”, 1960, 12,5 x 22,7 cm Centro di Documentazione sul Progetto Grafico di Aiap (Aiap CDPG)

apri

Simonetta Ferrante, “Biglietti d’auguri per Helena Rubinstein” con busta, 1969-1970 e 1971-1972, 22 x 22 cm Centro di Documentazione sul Progetto Grafico di Aiap (Aiap CDPG)

apri

Simonetta Ferrante, “Senza titolo”, 2005, inchiostro su carta non filigranata, 43,2 x 58 cm Archivio Simonetta Ferrante, m.a.x. museo, Chiasso

 

links:



Aiap
via Ponchielli, 3
20129 Milano

23 novembre 2017

Cerca:


AIAP facebook page AIAP youtube channel