Notizie

cerca

i-Profit: design e psicomagia

Se la psicomagia è una "forma d'arte che ha come fine la guarigione", il workshop i-Profit di Urbino è senza dubbio stata un'esperienza psicomagica. 3 giorni passati in un luogo pieno di delicati equilibri e contraddizioni; 28 persone che hanno lavorato insieme sul proprio modo di essere desiger; 2 schieramenti nemici, che si sono affrontati.

Il workshop si è aperto con una metafora della 'tavola rotonda': un corso di piadina sfogliata. Spianare un impasto è quel tipo di 'gesto poetico' che può annullarci oppure darci fastidio, può avere la capacità di farci mutare stato d'animo e dà comunque un buon risultato. In particolare con del formaggio.
I due laboratori hanno affrontato in maniera pratica il rapporto tra design e mercato, tentando di concretizzare un punto di vista personale degli iscritti in un racconto da stampare in sedicesimo. Tutto questo con la mirabile 'interruzione' notturna di Luciano Perondi, che, analizzando in maniera teorica la vita di un type-designer, ha posto fondamentali punti di riflessione sul ruolo del designer in relazione alle tecnologie che esso ha a disposizione o che deve essere in grado di generare.

L'esperienza di i-Profit verrà ripetuta, in una forma differente, in uno dei workshop che Aiap sta organizzando a Napoli "Design Per. L'impresa", dal 6 al 9 ottobre 2009. Questa seconda edizione sarà più ricca di interventi tecnici; per iscriversi, collegarsi a:
http://www.aiap.it/documenti/11479/148.


(16 set 2009 )


 

apri

Workshop I-Profit.

 

links:



Aiap
via Ponchielli, 3
20129 Milano

18 ottobre 2017

Cerca:


AIAP facebook page AIAP youtube channel