Design Per 2011

Conferenza

Sabato 1 ottobre, ore 10.00 / 18.00
Facoltà di Architettura, Aula Magna, via Santa Croce 59
...............................................................................................
TRAME E TESSUTI
...............................................................................................
modera Alberto Soi?, prolusione Daniela Piscitelli
intervengono:
Oded Ezer [Israele]?
Sascha Lobe / L2M3 [Germania]?
Élise Muchir e Franklin Desclouds / Des Signes [Francia]?
Paolo Rosa / Studio Azzurro? [Italia]
Leonardo Sonnoli / Tassinari/Vetta? [Italia]

Osservazioni fuori campo di Leonardo Sonnoli / Tassinari/Vetta? [Italia]

Daniela Piscitelli
Architetto e grafico, è docente di Graphic Design e Comunicazione Visiva presso il Dipartimento di Industrial Design, Ambiente e Storia della Seconda Università degli Studi di Napoli. Componente del Collegio di Dottorato Internazionale in Design e Innovazione. La sua attività pubblicistica la vede impegnata a collaborare con riviste e case editrici nazionali e internazionali e le sue ricerche prestano particolare attenzione ai mutamenti linguistici in fieri nell'area del Pacifico, West America e Asia. È membro in giurie nazionali. Socio Aiap, socio Beda. Dal 2009 è Presidente Nazionale Aiap.

Oded Ezer
(Tel Aviv 1972) è un graphic e type designer, docente, pioniere nel campo della tipografia ebraica in 3D e sperimentatore tipografico che ha introdotto il termine Biotypography. Nel 2000 Ezer fonda a Givatayim in Israele, il suo studio, Oded Ezer Typography, nel quale si occupa di brand identity, typographic design e progetto di caratteri tipografici ebraici e latini. I suoi progetti, come manifesti e lavori grafici di vario tipo sono esposti e pubblicati in ogni parte del mondo, e sono parte delle collezioni permanenti di importanti musei come il Museum of Modern Art (MoMA) di New York, l'Israel Museum of Art di Gerusalemme, e il Museum für Gestaltung Zürich (Svizzera). La sua prima monografia Oded Ezer: The Typographer's Guide to the Galaxy, edita da Die Gestalten Verlag è stata pubblicata nel 2009. È membro AGI dal 2009.

Sascha Lobe
(Siegen 1967), dopo avere completato i suoi studi in graphic design (HfG Pforzheim) negli anni '90 e avere lavorato in Argentina e a Berlino, Sasha Lobe insieme all'architetto H.G. Merz fonda L2M3 Kommunikationsdesign, lo studio di graphic design a Stuttgart in Germania. Dal 2001, egli gestisce lo studio come art director lavorando nell'ambito della comunicazione visiva, del corporate design, della grafica editoriale, e del graphic design per ambienti architettonici (grafica per i musei, sistemi segnaletici). Sasha Lobe tiene conferenze e workshops, partecipa a convegni di design, insegna "communication in space" al Design College di Pforzheim.
Sascha Lobe è membro AGI (Alliance Graphique Internationale) dal 2009 e di varie associazioni di design, tra cui Type Directors Club a New York e l'ADC in Germania.

Élise Muchir e Franklin Desclouds
Lo studio parigino Des Signes, fondato nel 2002 da Elise Muchir e Franklin Desclouds, laureatisi all'Istituto di Arti Decorative di Parigi, si dedica quasi interamente alla progettazione grafica di sistemi di identità visiva, di segnaletica, di grafica editoriale e di web design per attività culturali ed enti museali. Elise Muchir inizia nel 1997 lavorando con Jean Widmer e Ruedi Baur, mentre Franklin Desclouds lavora negli studi di Philippe Apeloig e Duke Interactive. Tra i loro committenti tante le istituzioni culturali: Bibliothèque nationale de France (BNF), Ministère de la Culture et de la Communication, Réunion des musées nationaux, Versailles, Château de Fontainebleau, Région Île-de-France, Direction des Musées de France, Musées en Haute-Normandie, Palais de la découverte, Parc de la Villette, Cité des sciences et de l'industrie, Éditions Gallimard, Éditions Plon, Librairie Atout Livre, etc.

Paolo Rosa
Dopo gli studi all'Accademia di Brera, si occupa di Arti Visive partecipando a varie esposizioni. Si interessa di cinema dal 1979, con il film "Facce di Festa". È tra i promotori della rassegna ‘Film-maker' a Milano. L'esperienza con Studio Azzurro inizia nel 1982 con una attività di ricerca indirizzata nel settore delle videoambientazioni ("Luci di inganni", "Il nuotatore", "Vedute", "Storie per corse"). Nel 1985 dirige il film "L'osservatorio nucleare del sig. Nanof". Parallelamente prosegue la sua intensa attività nel mondo teatrale. In campo cinematografico ha fondato con altri registi la cooperativa per promozione del cinema indipendente ‘Indigena', realizzando i corti "La variabile Felsen" e "Rimini Lux".

Leonardo Sonnoli
Leonardo Sonnoli (Trieste, 1962) è partner di Tassinari/Vetta. La sua attività va dalla progettazione di identità visiva alla comunicazione di eventi culturali, libri di design, sistemi di segnalazione e allestimento mostre.
Tra i suoi progetti principali: l'identità visiva per la 50a Biennale di Venezia, l'allestimento per mostre archeologiche al Colosseo a Roma, l'installazione tipografica a Palazzo Grassi a Venezia, l'identità visiva di Riso, Museo d'arte contemporanea della Sicilia e la direzione artistica della casa editrice d'arte Electa con Paolo Tassinari.
È membro dell'AGI e Presidente della sezione italiana. Insegna presso lo IUAV di Venezia e l'ISIA di Urbino. Vive e lavora tra Rimini e Trieste.


apri

apri

apri

apri



Aiap
via Ponchielli, 3
20129 Milano

18 agosto 2017

Cerca:


AIAP facebook page AIAP youtube channel